itde

Il cuore racconta l'autunno contadino

Il congedo dall'estate é leggero, foglie variopinte danzano nel vento, gli alberi indossano il loro più bel vestito. Il vento fruscia fra i rami, li lascia dondolare, danno tranquillità, l'odore del muschio e della terra si espande in un'aria di quiete e libertà.

Da qui lo squardo si estende a perdita d'occhio sui villaggi tutto intorno, sopra i quali sobbalzano nella luce rossa del tramonto, le lucenti cime dei monti.

La notte conduce presto al giorno, il cortile é un mare di luci così bello, tutto é atmosfera silenziosa. Il silenzio, qui, dà energia, semplicemente fantastico!